StefanoMimmocchiRendering - progetto realtime
17400
post-template-default,single,single-post,postid-17400,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,vss_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-7.3,vc_responsive

Progetto realtime

stefanomimmocchirendering lavoro rendering realtime salotto pavimento 2 listino prezzi progetto realtime Unreal Engine 4.20

 

Progetto realtime

 

Da qualche anno si sente parlare di realtà aumentata, di archviz e di realtime per l’architettura in modo sempre più di frequente. Il progetto realtime è una realtà sempre più consolidata ed apprezzata per la visualizzazione finale di un lavoro, architettonico, ingegneristico o di prodotto. E’ evidente che si tratta di un ulteriore passo in avanti nella rappresentazione virtuale di una idea progettuale grazie ai visori VR per la realtà aumentata e alla possibilità di interagire con l’ambiente circostante. Possiamo ad esempio muoverci e cambiare gli oggetti o semplicemente cambiare i materiali di un elemento di arredo. Possiamo vedere in ogni direzione e sentirci veramente all’interno di un appartamento, di un edificio o di un luogo pubblico. Eppure ci muoviamo in un ambiente virtuale che non possiamo toccare ma solo vedere…eppure è così realistico!

I programmi più utilizzati per un progetto realtime sono Unreal Engine e Unity che offrono strumenti davvero interessanti per ricreare ambienti virtuali davvero realistici. Ma come nasce questa novità dell’archviz realtime? Secondo il mio parere semplicemente si è pensato di sfruttare gli strumenti messi a disposizione dai software per la produzione di videogiochi (come Unreal Engine e Unity) e si è pensato di adattarlo alla semplice rappresentazione architettonica. D’altronde in un videogioco non ci muoviamo spesso in appartamenti ed edifici? Il ragionamento ci può stare. Nei diversi videogiochi ci muoviamo e interagiamo con gli oggetti circostanti e la stessa cosa avviene nell’archviz.

L’articolo non si sofferma solo sulla novità ma anche sulla evoluzione qualitativa del progetto realtime nel tempo. I primi lavori erano di buona qualità e si limitavano al semplice movimento all’interno di un ambiente virtuale. Nel corso del tempo i lavori sono migliorati notevolmente sia a livello di interattività che a livello grafico e proprio per questo motivo che ho deciso di scrivere questo articolo.

 

Un incredibile progetto Archviz

Sul sito Treddi.com (che consiglio a tutti di visitare) ho intravisto un esempio recente realizzato dallo studio milanese Oneiros con Unity e sono rimasto impressionato dal realismo ottenuto in questo progetto realtime. Grazie anche all’utilizzo del visore VR sembra di essere all’interno di un ambiente reale! Un lavoro davvero fantastico che merita tantissimi complimenti anche da parte del nostro studio. Per poter vedere il progetto realtime dello studio milanese potete cliccare qui.

Buon divertimento!

 

 

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.